Miglior polizza vita

Tutti sappiamo che incidenti o malattie potrebbero intervenire a sconvolgere la nostra vita e quella della nostra famiglia. Sentiamo il bisogno di tutelarci, di fare in modo che, anche dopo una disgrazia, ai nostri cari possa essere garantita una sicurezza economica.

Per questo abbiamo deciso di accendere una polizza vita.

Ma qual è la miglior polizza vita? Leggiamo questa piccola guida per raccogliere elementi utili per poter scegliere la polizza vita più adatta alla nostra situazione.

Come funziona una polizza vita?

Quando accendiamo una polizza vita, stipuliamo un contratto tra noi, detti contraenti, e una compagnia assicurativa.

Ci impegniamo a versare un premio, annuale o mensile, con il quale remuneriamo la compagnia per il rischio che si assume.

La compagnia assicurativa si impegna a versare un capitale, o una rendita, comprensivi degli interessi, ai beneficiari stabiliti dal contratto, nel momento in cui si verifichino determinate condizioni (la morte del contraente, una malattia invalidante…).

Sono tre le principali tipologie di assicurazioni sulla vita:

  • polizza caso morte, che prevede il versamento di un capitale ai beneficiari in caso di morte del contraente;
  • polizza caso vita, che si accende per garantire il costo della nostra sopravvivenza, il cosiddetto “rischio vita”, e che potremo farci versare, alla scadenza del contratto, in un'unica tranche o in maniera differita, come una rendita vitalizia;
  • polizza mista, che prevede sia il caso morte sia il rischio vita.

Polizza vita caso morte: per il futuro dei nostri cari

Con la polizza vita caso morte facciamo in modo che i nostri cari possano fruire di un capitale dopo la nostra scomparsa.

Quando conviene stipularla?

Quando il contraente è l'unico percettore di reddito o quando si è stipulato un mutuo e la scomparsa di uno dei percettori di reddito causerebbe serie difficoltà.

La polizza vita caso morte può essere di due tipi:

  • polizza vita intera;
  • assicurazione temporanea caso morte.

Le polizze vita intera coprono tutta la vita del contraente. Con questo tipo di polizza, pagheremo un premio periodicamente per tutta la vita e, dopo il nostro decesso, i beneficiari riceveranno il capitale versato più gli interessi maturati.

Le assicurazioni temporanee caso morte hanno invece una durata prestabilita, decisa dal contraente (ad esempio, fino a quando non sarà estinto il mutuo sulla casa). Con questa polizza, il capitale sarà versato ai beneficiari in caso di morte del contraente durante la durata stabilita.

Al termine di tale periodo, non saremo più tenuti a pagare il premio e l'assicurazione tratterrà il capitale versato.

La liquidazione della polizza vita in caso di morte

Per la liquidazione della polizza vita in caso di morte, i beneficiari devono presentare una nutrita documentazione (l'elenco dei documenti deve essere fornito dalla compagnia assicurativa). Attenzione che si ha tempo solo due anni per far valere i propri diritti, dopo di che si perde il capitale maturato.

Dopo la consegna dei documenti, la compagnia ha 30 giorni per la liquidazione della polizza.

Polizza caso vita: per il nostro futuro

La polizza caso vita garantisce il versamento del capitale se il contraente sarà vivo alla scadenza del contratto. In pratica, è come investire una somma che, più avanti, potremo riscuotere, arricchita degli interessi, in un'unica soluzione o dilazionata, trasformandola in un'utile integrazione alla pensione.

Polizza vita mista: un mix tra caso vita e caso morte

La polizza vita mista funziona come una polizza caso vita: versiamo un premio fino alla scadenza del contratto, dopo la quale riceviamo il capitale con gli interessi. Ma con la polizza mista, il capitale verrà versato ai beneficiari anche in caso di morte del contraente prima della data di scadenza.

La polizza mista copre quindi sia il “caso morte sia il “caso vita”.

Come scegliere la miglior polizza vita?

Non esiste la miglior polizza vita in assoluto, esiste la polizza vita adatta alla nostra situazione economica, familiare, professionale.

Diamo una rapida scorsa alle polizze proposte da alcune note compagnie di assicurazione.

Alleanza Assicurazioni: protezione e risparmio

Alleanza Assicurazioni propone diverse formule di polizza vita, alcune con un taglio più di protezione e tutela del benessere familiare (Protezione), altre finalizzate maggiormente all'investimento finanziario (Risparmio). Ne citiamo alcune.

  • AlSicuro: si tratta di una polizza caso morte che, in caso di decesso dell'assicurato, versa ai familiari il capitale maturato.
  • AlRiparo: garantisce la copertura economica nell'eventualità di malattia grave; in caso di decesso, versa il capitale ai beneficiari.
  • AlSerenoPlus: prevede due coperture (invalidità permanente e diaria di ricovero) in caso di infortunio.
  • D'ORO: è una polizza caso vita, che prevede la copertura in caso di premorienza dell'assicurato, a cui è possibile aggiungere la copertura per la quale, in caso di invalidità totale e permanente dell'assicurato, la compagnia esonera lo stesso dal pagamento dei premi e si impegna a completare il piano di accantonamento.

Generali Assicurazioni: la polizza Lungavita

La polizza vita di Generali Italia, battezzata Lungavita, è modulabile. Il premio può essere versato in un'unica soluzione o in quote annuali e si può scegliere fra diverse coperture. In più offre dei vantaggi ai non fumatori, anzi, i non fumatori hanno più opzioni disponibili.

Le polizze Lungavita sono 5:

  • Lungavita Basic, contratto di assicurazione temporanea in caso di morte;
  • Lungavita Basic Non Fumatori, contratto di assicurazione temporanea caso morte a capitale e a premio annuo costante per non fumatori;
  • Lungavita Non Fumatori Top, simile alla Non Fumatori Basic, ma che propone anche un contratto di assicurazione temporanea caso morte a premio annuo costante e a capitale decrescente;
  • Lungavita Special Non Fumatori Top, che è un'assicurazione temporanea per il caso di morte e di invalidità totale e permanente a capitale costante e a premio annuo costante;
  • Lungavita Long Term Care, contratto di assicurazione di rendita vitalizia immediata anticipata a premio annuo rivalutabile, pagabile in caso di perdita di autosufficienza.

 Postevita, la polizza di Poste Italiane

Nel settore polizze vita di Poste Italiane (Gruppo Assicurativo Postevita) troviamo due prodotti:

  • Postapersona Affetti Protetti, disponibile a partire da euro 50, che garantisce un capitale in caso di prematura scomparsa del contraente;
  • Postapersona Sempre Presente, che prevede il versamento di una rendita mensile vitalizia e di un importo “una tantum”,  in caso di non autosufficienza del contraente.

Abbiamo visto alcuni esempi delle polizze vita disponibili sul mercato assicurativo. La scelta è molto più ampia, ma se abbiamo messo a fuoco quello che vogliamo, potremo valutare con maggior criterio i contratti che ci verranno proposti.

Il consiglio è quello di richiedere più preventivi, anche online, di leggere attentamente le clausole e di scegliere una polizza vita alla portata delle nostre possibilità, sapendo che potremo anche detrarre i premi versati dalle tasse.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi